Fogarina di Gualtieri

LA FOGARINA DI GUALTIERI

La riscoperta di un vitigno autoctono

Un vitigno dalle origini leggendarie, unico nel suo genere, portato dalle acque del fiume Po e cresciuto sulle sue sponde. Un’uva capace di dare vigore, frutto e acidità ad altre varietà meno vigorose. La Fogarina è contraddistinta da un colore rubino chiaro e acceso, che racconta di un vitigno sano e rigoglioso, capace di spiccare tra le tonalità tenue e fredde tipiche del mese di novembre, in cui raggiunge il giusto grado di maturazione per essere vendemmiata.

COLORE RUBINO
CHIARO E ACCESO

NATA SULLE TERRE
DEL FIUME

MATURAZIONE
TARDIVA

Storia della Fogarina di Gualtieri

L’arrivo della Fogarina a Gualtieri
Novembre 1820. Riva del Crostolo (affluente Po) usato per fare il bucato, abbeverare il bestiame, pescare e fare il bagno. Carlo Simonazzi, pescatore di Gualtieri, nota una pianta carica d’uva sulla sponda del torrente. La trapianta nel suo podere.

ll dott. Mossini di Guastalla sosteneva che il vitigno fosse stato trasportato secoli prima da un’alluvione del Po in un bosco detto “Fogarin”, da cui deriverebbe il nome Fogarina.

Maturazione tardiva

Tutt’ora, gli anziani agricoltori e le vendemmiatrici della nostra terra raccontano che la Fogarina “l’as vendumeva anca dop ai mort”, ovvero “si vendemmiava anche dopo i morti” per ribadire la maturazione molto tardiva che spesso si protraeva anche dopo il ponte di Ognissanti. Era inoltre abitudine contadina conservare nei cassetti dei comodini o appesi nei granai, i grappoli di uva Fogarina, quando acquistare frutta invernale era lusso per pochi, perché questa fantastica varietà era in grado di resistere fino a dopo Natale.

Sulla rivista L’Italia vinicola e agraria, nel 1929, il Senatore Arturo Marescalchi scrive:
«Ebbene questo è un bellissimo e sanissimo vino, splendido vivace color rubino e forte acidità fissa, e sicuramente immune da ogni attacco di malanni».

La storia della Fogarina

La riscoperta della Fogarina

Nella seconda metà degli anni ’90 alcuni soci della Cantina di Gualtieri, memori delle potenzialità della Fogarina, che ormai da decine di anni non era più coltivata se non da una manciata di viticoltori, si posero l’obiettivo di salvaguardare le poche piante rimaste, per difendere la vita e l’identità di una varietà che aveva rappresentato un punto di riferimento per l’agricoltura e l’economia delle nostre terre, e che stava andando incontro ad una ingiusta scomparsa figlia della sempre più frequente perdita di biodiversità.

Con il grande sforzo di quei soci, la Cantina riuscì a isolare le poche piante rimaste andandole poi a clonare e a ripiantare. Questo nobile gesto ha fatto sì che attualmente la Cantina possa disporre di circa 4 ettari di Fogarina, l’uva autoctona che sta vivendo una seconda era di rigogliosità ed apprezzamento, dopo un lungo periodo di buio e di abbandono.

Due prodotti a base 100% Uva Fogarina

stessa varietà, interpretazioni differenti

Due prodotti a base 100%
Uva Fogarina

stessa varietà, interpretazioni differenti

Fogarina
Rosè

rosato semi-secco

straordinarie note aromatiche che richiamano la fragolina di bosco

spiccata aromaticità ben mitigata da un morbido residuo zuccherino

perfetto per aperitivi e cibi grassi, come il salmone

da servire a basse temperature (6°-8°)

Fogarina
Spumante Brut

l’arte emiliana degli spumanti
e l’unicità della Fogarina

vino incredibilmente elegante, caratterizzato da una bolla fine

risultato di un periodo più prolungato in autoclave

esalta i sentori dello spumante mantenendo acidità e aromaticità della Fogarina

da servire a basse temperature (6°-8°)

Assaggia subito la Fogarina di Gualtieri

Venduta in esclusiva in Cantina e in enoteche del territorio

La canzone

O com’è bella l’uva fogarina
O com’è bello saperla vendemmiar
E far l’amor con la mia bella
E far l’amore in mezzo ai prà

Ancora più celebre dell’uva Fogarina, è la canzone che la celebra. Cantata nelle feste popolari, trasmessa dalla radio e in tv in tanti adattamenti musicali, non ci sono certezze su chi sia il vero autore della canzone.

Archivio Fogarina

Elenco soci produttori di Fogarina

Programma sperimentazione Fogarina (2000)

Articolo sulla pigiatura Fogarina (2009)

Invito presentazione Fogarina (2009)

Articolo presentazione Fogarina (2009)

Convenzione Comune Gualtieri (2009)

Iscrizione Registro BURERT (2015)

La leggenda Fogarina

Database Viticolo Italiano: Fogarina